logo
Area Riservata

Informatica per le lingue

Prof. Mario Luca Bernardi  |  INF/01 – 5 CFU

L’insegnamento si propone un duplice obiettivo: da un lato, introdurre gli studenti alle problematiche legate all’informatica, sia dal punto di vista ‘culturale’, sia dal punto di vista ‘tecnologico’. Dall’altro lato, fornire gli strumenti necessari per comprendere algoritmi e programmi ed utilizzare il calcolatore come strumento per la soluzione di problemi reali in particolare nel dominio linguistico (redazione collaborativa di testi e utilizzo di strumenti di traduzione assistita).

La didattica è erogata in modalità frontale e prevede l’utilizzo dei laboratori linguistico ed informatico.

-Fondamenti (Algoritmi e introduzione ai linguaggi di programmazione, Problemi e complessità di calcolo, Logica e informatica, Calcolabilità e Universalità, Descrizione degli algoritmi)
– Architettura dei Calcolatori (Codifica delle informazioni, Rappresentazione binaria, Architettura della macchina di von Neumann, Dati e programmi, periferiche di input/output, Classificazioni, architetture e linguaggi di programmazione)
– Sistemi operativi (Architettura, Gestione dei processi, Gestione dei memoria, Gestione dei dispositivi, File system)
– Elaborazione di documenti Elettronici (Elementi costitutivi dei documenti elettronici, Linguaggi di markup e HTML, Documenti non testuali, Fonti tipografiche, Redazione di documenti elettronici, Fogli elettronici, funzionalità avanzate ed automatizzazione)
– Strumenti di calcolo per le lingue – La traduzione collaborativa, Strumenti di traduzione assistita
– Reti di Calcolatori e sistemi distribuiti ( Introduzione alle reti di calcolatori, Architettura dei protocolli di rete, Reti locali, reti di reti, inter-networking e protocollo IP, Livello di trasporto, applicazioni e servizi di rete, Sistemi distribuiti)
– Internet : Struttura, Servizi e Web (Struttura di Internet, Servizi e protocolli, World Wide Web)
– Sicurezza informatica (Gli attacchi informatici, Meccanismi di autenticazione, Crittografia, Cenni storici sulla crittografia, Esempi di algoritmi crittografici, Robustezza dei sistemi crittografici, Crittografia simmetrica e asimmetrica, Firma digitale e certificati digitali, Sicurezza a livello di rete: firewall, Protocolli sicuri e VPN)
– Linguaggi di programmazione e sistemi software (Programmi e linguaggi di programmazione, Grammatica di un linguaggio, Compilatori e traduzione dei linguaggi, Rappresentazione grafica dei programmi con diagrammi di flusso. Il concetto di funzione)

Test di valutazione al fine di verificare l’apprendimento dello studente in fasi intermedie.

La prova d’esame consiste in un colloquio orale. La prova orale, ha come obiettivo di verificare:
● la comprensione dei concetti fondamentali relativi al trattamento automatico delle informazioni e la capacità l’utilizzo di sistemi di calcolo;
● la comprensione del funzionamento e dell’architettura dei calcolatori, delle reti comunicazione e dei sistemi operativi;
● la capacità di utilizzare un metodo logico-deduttivo per analizzare problemi che richiedono l’ausilio del calcolatore.

In riferimento alla votazione verranno assegnati al massimo 10 punti per ogni obiettivo verificato di cui ai punti a, b e c. Ai fini del superamento dell’esame è richiesto un punteggio minimo pari a 6 punti ad obiettivo. La lode verrà assegnata nel caso in cui lo Studente:
● acquisisca il punteggio massimo assegnato a tutti gli obiettivi;
● evidenzi una padronanza completa degli argomenti trattati e senso critico nell’applicarli alla risoluzione di problemi reali.

A conclusione del corso lo studente avrà acquisito le conoscenze fondamentali dell’informatica, in particolare:
● Capacità di elaborare i concetti fondamentali del corso in maniera critica, acquisendo una capacità di ragionamento logico e deduttivo con riferimento alle problematiche che caratterizzano il trattamento automatico delle informazioni e l’utilizzo di sistemi di calcolo.
● Comprendere le conseguenze dalla trasformazione dell’informazione in formato digitale, e le possibilità aperte da questa trasformazione particolarmente per le discipline umanistiche.
● Capacità di utilizzare un metodo logico-deduttivo per analizzare problemi che richiedono l’ausilio del calcolatore ed essere autonomo nel definire e proporre soluzioni corrette per risolverli.
● Capacità di acquisire, organizzare ed elaborare in modo critico le informazioni reperite in documenti cartacei ed elettronici in modo logico e sistematico;
● Autonomia sufficiente per proseguire gli studi.

A conclusione del corso lo studente avrà acquisito i concetti e gli strumenti fondamentali dell’informatica che risulteranno utili per l’utilizzo di software e programmi inerenti l’attività di traduzione e che richiedono consapevolezza e autonomia nell’utilizzo di strumenti di calcolo.

  1. Informatica: arte e mestiere 4/ed,Dino Mandrioli, Stefano Ceri, et.al. – Pagine: 552, ed. McGraw Hill
  2. Introduzione ai sistemi informatici 5/ed, Di: Donatella Sciuto, Giacomo Buonanno e Luca Mari, – Pagine: 340, ed. McGraw Hill
  3. Testi di approfondimento: Informatica. Una panoramica generale , J. Glenn Brookshear, ed.Pearson