logo
Area Riservata_

Geografia Economica

Prof. Antonio Ciaschi

SSD M-GGR/02 – 6 CFU

 

Il corso di Geografia Economico-Politica ha l’obiettivo di fornire agli studenti gli strumenti utili per analizzare gli attori dei cambiamenti, gli uomini, le collettività, le culture, le economie: le ragioni e i modi attraverso cui le società plasmano (e spesso alterano) il territorio. La geografia implica uno sguardo interdisciplinare che consente di spaziare dalla storia alla sociologia, dalla demografia all’ecologia, dalla semiotica alle scienze informatiche.

Lezioni frontali, esercitazioni.

Contenuti:
Il corso di Geografia Economico-Politica si prefigge di analizzare e approfondire i concetti fondamentali della geografia economica e politica alla luce del mutato scenario e dei profondi cambiamenti nella realtà umana e geopolitica del mondo. Dopo aver esaminato sinteticamente in cosa consiste il valore economico del territorio si passa ad affrontare lo studio dei sistemi locali territoriali in rapporto allo sviluppo economico; si passa quindi ad analizzare gli attori del processo di globalizzazione dell’economia tenendo in considerazione il tema dello sviluppo sostenibile e le ultime teorie sulla green economy. Il corso approfondisce inoltre i rapporti funzionali intessuti nel tempo fra popolazioni e territori abitati; i caratteri materiali dell’ambiente e i valori simbolici di cui essi sono investiti; le elaborazioni culturali e i rapporti con essi intrattenuti dai diversi gruppi umani nel corso della storia; le permanenze e le comunanze nel tempo e nello spazio di tali fenomeni e processi.

Esame orale: domande teoriche volte alla verifica della capacità di comunicare in modo chiaro e privo di ambiguità le competenze geografiche acquisite, nelle diverse componenti, anche tramite tesine sulle principali tematiche affrontate. Verifica scritta intermedia, solo per gli studenti frequentanti

Capacità nel presentare un lavoro organico originale, atto a dimostrare abilità di ricerca, di elaborazione, di sintesi.

La conoscenza delle prospettive teoriche e metodologiche fondamentali della disciplina, nonché delle nozioni principali necessarie all’analisi della configurazione della società con particolare attenzione ai processi e agli effetti geografici della globalizzazione.

Un’adeguata conoscenza geografica nel contesto economico alle diverse scale. Dovranno altresì dimostrare di possedere gli strumenti per comprendere il sistema geo-economico globale e le conseguenze relazionali di un’economia sempre più interdipendente.

G. Dematteis, C. Lanza, F. Nano, A. Vanolo, “Geografia dell’economia Mondiale”, UTET De Agostini, Novara, 2010.

A. Ciaschi, A. Buonauro, “Geografia e cultura visuale. Nuove centralità dopo il Covid-19”.