logo
Area Riservata

Prof.ssa Giulia Papoff

DOCENTE DI FRANCESE 1, FRANCESE 2 E CULTURA E LETTERATURA FRANCESE

Giulia Papoff è Professore Ordinario in quiescenza di Lingua e traduzione – Lingua Francese e Direttore dell’Istituto Universitario “SSML Internazionale”.

Per la Scuola Superiore per Mediatori Linguistici Internazionale è docente di Francese 1 – Lingua e Traduzione (L-LIN/04 – 1 CFU),  Francese 2 – Traduzione Specialistica da e verso il Francese (L-LIN/04 – 1 CFU) Cultura e Letteratura Francese  (L-LIN/03 – 1 CFU)
Qualifica Attuale

Professore ordinario di prima fascia presso la Facoltà di Scienze Economiche e Aziendali dell’Università degli studi del Sannio, settore L-LIN/04 Lingua Francese – Lingua e traduzione.

Direttore scientifico del Centro Linguistico di Ateneo dell’Università degli studi del Sannio (CLAUS) dal 2006 a tutt’oggi.

Vincitore del Prix Biguet conferito dalla Académie Française per il libro André Chamson, témoin des années sombres, Napoli, Loffredo 1980 .

“Chevalier dans l’Ordre des Palmes Académiques”, Ministère de la Jeunesse, de l’Education Nationale et de la Recherche de la République Française, «pour services rendus à la culture française» (12 février 2004).

Co-direttore della collana Lingue, Linguaggi, Letteratura edita dalla Edizioni scientifiche Italiane di Napoli dal 12/7/2007.

Membro del Comitato Scientifico della Revue Annuelle Les Cahiers du disctionnaire, Fasano, Schena e Paris, Classiques Garnier.

Membro della Società Universitaria di Studi di Lingua e Letteratura Francese (SUSLLF).

Membro del Centro di Documentazione e di Ricerca per la Didattica della Lingua Francese nell’Università Italiana (DORIF).

Membro del Comitato scientifico della rivista internazionale Un coup de dés, diretta da Graziano Benelli.

Posizione Storica

Laureata in Lingue e letterature straniere presso l’Università “Suor Orsola Benincasa”, Napoli, con 110 e lode, nel 1971.

Borsista presso la cattedra di Lingua e Letteratura Francese dell’Istituto Universitario “Suor Orsola Benincasa”, Napoli dal 1/11/1972 al 30/3/1975.

Contrattista presso la cattedra di Lingua Francese della Facoltà di Scienze Politiche dell’Università Federico II di Napoli dall’ 1/4/1975 al 10/2/1982.

Ricercatore Confermato presso la cattedra di Lingua Francese della Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Napoli dall’11/2/1982 al 31/10/2001. Raggruppamento (ex L16B) L-LIN04.

Professore Associato di II fascia presso la Facoltà di Economia dell’Università degli studi del Sannio dal l novembre 2001 al 31 ottobre 2006.

Professore Ordinario di I fascia presso la Facoltà di Economia dell’Università degli studi del Sannio dal 2006 al 2011, presso la Facoltà di Scienze Economiche e Aziendali, corso di laurea in Scienze Statistiche ed Attuariali dal 2011 al 2013, presso il Dipartimento DEMM, corso di laurea in Giurisprudenza, dal 2013 a tutt’oggi.

Docente supplente di Lingua Francese presso il Dipartimento di Scienze Politiche Università degli studi di Napoli Federico II, a.a 2011-2012,2012-2013,2013-2014.

Incarichi Accademici Ricoperti

Docente Supplente per l’insegnamento della Lingua Francese presso il D.U. in Economia e gestione dei servizi turistici, Università degli Studi di Salerno del Sannio, Facoltà di Economia di
Benevento per gli a.a. 1994/95 1995/1996, 1996/1997, 1997/1998, 1998/99, 1999/2000, 2000/2001.

Docente Supplente per l’insegnamento di Lingua Francese presso l’Università degli Studi di Napoli, Federico II, Facoltà di Scienze Politiche, per l’a.a.1998/99, 1999/2000,2000/2001.

Docente incaricato presso l’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli del corso di Lingua e Letteratura Francese I anno (dal 1994/95 al 2000/2001), di Lingua e Letteratura Francese II anno (dal 1994/95 al 2001/2002), di Storia della lingua Francese (dall’a.a. 1995/96 al 2003/2004) e di Lingua Francese I e II per la Facoltà di Scienze della Formazione (dal 1994/1995,1995/1996,1996/1997,1997/1998, 1998/1997, 1999/2000, 2000/2001,2001/2002, 2002/2003,2003/2004,2004/2005,2005/2006, 2006/2007, 2007/2008, 2008/2009, 2009/2010, 2010/2011).

Docente Supplente di Lingua Francese per il corso di laurea in Economia e Commercio Economia e gestione dei servizi turistici presso la Facoltà di Scienze Economiche e  aziendali (SEA)  dell’Università degli studi del Sannio, anno 2002-2003, 2003-2004, 2004-2005, 2005-2006, 2006-2007,2007-2008,2008-2009, 2009-2010.

Docente Supplente  per l’insegnamento di Lingua Francese presso l’Università  degli Studi di Napoli, Federico II, Facoltà di Scienze Politiche, per l’a.a.2011/2012, 2012/2013

Direttore del Centro Linguistico di Ateneo dell’Università  degli studi del Sannio (CLAUS) dal l  novembre 2006 a tutt’oggi.

Responsabile dei corsi di lingua e della certificazione internazionale per il progetto campus One dell’Università del Sannio.

Delegato  Erasmus/Socrates  della Facoltà di Economia  dell’Università degli studi del Sannio dal 2006 a maggio 2011.

Presidente del Consiglio del Corso di laurea in Scienze Statistiche e Attuariali per lo scorcio del triennio 2004/2007 D. R. 2/5/007 e dal 2008 a dicembre 2010

Docente nell’ambito di  master organizzati dal Dipartimento di Scienze giuridiche, politiche e sociali (modulo su “English and French law”, per il master Knowledge ‘s private law on the web, organizzato  dal Centro di eccellenza  sulle tecnologie del software e per il master in Esperto dei mercati sensibili e dei diritti del consumatore, P.O.N. 2000/2006.

Docente incaricato del modulo di Laboratorio di Strumenti per l’analisi linguistica del francese, anno 2005/2006, S.I.C.S.I. Istituto Universitario Orientale di Napoli.

Membro del collegio docenti e  supervisore delle tesi di dottorato in Francesistica e Ispanistica, Università di Bari, XXIII ciclo. Tesi di dottorato di Fabio Perilli, Ecriture théatrale et stratégies discursives chez Georges Feydeau e di Loredana Cavaliere E-learning et enseignement de la langue française: modèles et méthodes d’apprentissage.

Membro della Commissione giudicatrice per la valutazione dell’esame  finale per il conseguimento del titolo di dottore di ricerca  in Francesistica dell’Università di Catania (attuali  metodologie  di analisi del testo letterario XVIII ciclo D.R. n. 2569 dell’113/2007).

Membro del collegio docenti Eurolinguaggi Scientifici Tecnologici e Letterari Università Parthenope, Napoli.

Membro del collegio docenti e presidente della Commissione giudicatrice per la valutazione dell’esame  finale per il conseguimento del titolo di dottore di ricerca in Eurolinguaggi Scientifici, Tecnologici e Letterari, ciclo XXV, anno 2013.

Membro del collegio docenti del Dottorato in Economia quantitativa ed euro linguaggi per la sostenibilità del benessere, ciclo 20, anno 2013, Ateneo rroponente: Università Parthenope, Napoli

Presidente della Commissione di conferma professori associati S.S.D. L-LIN/04, Nomina del MIUR 18112/2014

Partecipazione a Convegni in qualità di relatore o di presidente di seduta

Relatore al Convegno, Viaggiatori stranieri in Sicilia, I, Siracusa, 7-8-9 aprile 1988, Università di Palermo, C.I.R.V.I. Relazione su: “Viaggiatori  stranieri e curiosità naturali”, in Atti del Convegno, Viaggio nel Sud, I, C.I.R.V.I., Slatkine, Genève, 1992.

Relatore al Convegno, Viaggio nel Sud II. Verso la Calabria, 21-26 maggio 1990, Capri, Reggio Calabria, Catania, C.I.R.V.I. Relazione su “Cronache napoletane  nel Voyage Historique di Guyot de Merville”, in Atti del Convegno Viaggio nel Sud, II, C.I.R.V.I., Slatkine, Genève, 1993.

Relatore al Convegno,  Lamartine, Napoli, l’Italia,  1-3 ottobre 1990, Istituto Suor Orsola Benincasa, Centre de Recheches Révolutionnaires et Romantiques di Clermont-Ferrand. Relazione su  “Qualche  amicizia  italiana  di Lamartine”,  in  Atti  del Convegno  Lamartine,  Napoli,  l’Italia, Napoli, Guida, 1992. Membro del Comitato Organizzatore.

Relatore al Convegno, Francia e Italia nel XVIII secolo: immagini e pregiudizi reciproci, Convegno internazionale, Torino, 17-19 febbraio 1994, Società italiana di studi sul secolo XVIII, Société italienne d’étude du XVIIIe siècle. Relazione su: “li Voyage Historique d’Italie di Guyot de Merville tra pregiudizi anti-italiani e ‘idées éclairés’, Atti del Convegno, in Franco-italica, n. 7, Alessandria, edizioni dell’Orso,  Champion Slatkine, 1995.

Relatore al Convegno,  L’operatore   turistico  tra  economia, comportamento  e  lingue straniere,   Buonalbergo,   5-6   maggio1995,   Facoltà   di Economia,   Benevento.   Relazione   su “Voyageurs  français  en Italie,  hier et tourisme  aujourd’hui  entre  culture,  évasion et langue”,  in Annali della Facoltà di Economia di Benevento, Napoli, Edizioni Scientifiche Italiane, 1998, n. 4.. Membro del Comitato Organizzatore.

Relatore al Convegno, Il   Vesuvio   e  le  città   vesuviane   (1730-1860),   Convegno internazionale in ricordo di Georges Vallet, Napoli, 28-30 marzo 1996, Istituto Suor Orsola Napoli, Centre de Recherches Révolutionnaires et Romantiques di Clermont-Ferrand,  Centro Universitario Europeo per i Beni Culturali di Ravello, Centre Jean Bérard di Napoli. Relazione su “Madame de Stael  sous le regard du Vésuve” in Atti del Convegno  Vesuvio  e città vesuviane,  Napoli, Cuen, 1998. Membro del Comitato Organizzatore.

Relatore al Convegno, Linguistica e Statistica: strategie di lettura, Giornata di studi, Dipartimento di Scienze Economiche e Statistiche, Facoltà di Scienze Politiche, Università di Napoli Federico II, 28 novembre 1997. Relazione su “Metafore e campi semantici in alcuni quotidiani francesi”, in Quaderni del Dipartimento di Scienze Economiche e Statistiche, Università di Napoli, Napoli, Arte Tipografica, 1999.

Relatore al Convegno, Les mythes de la mer chez les romantiques, Centre de Recherches Révolutionnaires et Romantiques, Faculté de lettres et Sciences Humaines, Université Blaise Pascal, Clermont Ferrand, 6 mai 1998.

Séminaire:  “Du symbole  au mythe: visions de la mer chez Vietar  Hugo”,  in 1989, Rivista della Facoltà di Scienze Politiche, Università di Napoli, Federico II, Napoli, Giannini, 1999, anno, IX, n. 3/99, e in Raccolta di scritti in memoria di Antonio Villani, Istituto Suor Orsola Benincasa, Napoli, Arte Tipografica 2002, pp. 1811-1835.

Relatore al Convegno, Aspetti di etica applicata: la scrittura aforistica, Convegno internazionale del Dipartimento di Lingue e Letterature Straniere Moderne, Bologna 23-24 giugno

Relazione su “Pragmatica e didattica dell’aforisma pubblicitario”, Bologna, Clueb, 2000.

Relatore al Convegno, Alexandre Dumas e il Mezzogiorno d’Italia  Convegno internazionale, Istituto Universitario Suor Orsola Benincasa, Institut Français de Naples, Napoli 7-8 novembre 2002. Relazione su: “Tradurre Dumas: una storia infinita. Emma Lyonna o Le Confessioni di una favorita” in Atti del Convegno, Napoli, Cuen, 2004.

Relatore al Convegno,  L’uomo   e  il  vulcano,  L’homme   et  le  volcan, Convegno Internazionale, Facoltà di Scienze Politiche, Università di Napoli Federico II, Napoli 4-5 aprile 2003.

Relazione su “Retorica e lessico del vulcano in Alexandre Dumas”, in Atti del Convegno, Fasano, Schena,2004.

Relatore al Convegno, Il romanzo a teatro, Convegno internazionale della Società Universitaria per gli Studi di Lingua e Letteratura Francese,Verona, 11-13 novembre 2004, Relazione su “Alexandre Dumas o la metamorfosi del romanzo popolare: strategie linguistico/discorsive dal  feuilleton al dramma”, in Atti del Convegno a cura di  Franco Piva, Fasano, Schena, ottobre 2005.

Relatore al Convegno, Synonymie et “differentiae, théorie et méthodologies de l’époque classique à l’époque moderne, Convegno internazionale, Messina 6-8 ottobre 2003. Relazione su “Parasinonimi e traduzione : una rete di interrelazioni semantiche”, in Atti del Convegno, a cura di M. G. Adamo, P. Radici Colace, Accademia Peloritana, Messina-Napoli, ESI, 2006.

Relatore al Convegno, Langues eu/tures méditerranéennes en contact , Convegno internazionale 13 ottobre 2006, Cosenza,Università della Calabria. Relazione su “Dialogues et polylogues dans quelques romans méditerranéens d’Alexandre Dumas”, in  Atti del Convegno, a cura di Yannick Preumont, Régine Laugier, Roma, Aracne, 2007.

Relatore e Presidente di seduta al Convegno, L’ltalie dans les reves des voyageurs français, Catania, 28-30 giugno 2007.   Relazione su “Chroniques italiennes entre lumieres et préjugés. Le Voyage Historique d’ltalie de Guyot de Merville» in Atti del Convegno, a cura di R. Curreri, S. Cutuli, M.T. Puleio, Catania, CUECM, 2007.

Relatore al Convegno,  La sinonimia tra langue e parole, nei codici francese e italiano, Convegno Internazionale,  Milano, Università Cattolica del Sacro Cuore, 24-27 ottobre 2007. Relazione su “Des idées et des mots”, traitement de la synonymie et science du discours dans les traités de rhétorique et les dictionnaires au XVIIe siècle, in Atti del Convegno,  a cura di Sergio Cigada e Marisa Verna, Milano,Vita e pensiero, 2008.

Relatore, Coordinatore, Membro del Comitato Scientifico e Presidente di seduta al Convegno,  Du  sens des  mots.  Le  réseau sémantique du dictionnaire, convegno internazionale, Benevento 28-29 gennaio 2008. Relazione su “Le traitement du sens entre acception et signification de Condillac au Grand Vocabulaire François”, in  Atti del Convegno a cura di G. Dotali e G. Papoff, Fasano, Schena, 2008.

Relatore e Presidente di seduta al Convegno,  Dictionnaires  de spécialité. Une ouverture sur les mondes, Convegno Internazionale Cagliari, 3-4 ottobre 2008. Relazione su “La science de la nomenclature ou la nomenclature de la science: la Méthode de Lavoisier”, in Atti del Convegno, Fasano, Schena, 2009.

Relatore e Presidente di seduta al Convegno, Napoli, culla delle culture, Università degli studi di Napoli Parthenope, 24-25 novembre 2008, Relazione su “Napoli e l’Italia del Sud nei dialoghi dei personaggi di Alexandre Dumas”, Napoli, Rogiosi, in corso di stampa.

Relatore e Presidente di seduta al Convegno, Orient/Occident: croisements lexicaux et culturels, Naples, 26-28 février 2009, Quatrièmes Journées Italiennes des dictionnaires, Università Orientale e Università Parthenope. Relazione su , «Identité culturelle et stéréotype du Turc dans la lexicographie française», in Atti del Convegno Fasano, Schena, 2009.

Relatore al Convegno, La journée des dictionnaires, colloque international Dictionnaires et sciences, 18 mars 2009, Université de Cergy-Pontoise, Paris XIII. Relazione su «La  réforme rationnelle de la terminologie scientifique».

Presidente di seduta al Convegno, Lessicultura e lessicografia europea bilingueRoma, 2-3 ottobre 2009.

Relatore al Convegno, Fusion and con-fusion  migrating  eu/tures  and the dynamic  of axchange, Università Parthenope, Centro d’Ateneo per l’erogazione dei servizi linguistici, 23-24 novembre 2009, Relazione su «’Migrants et brigands’: emigrazione e brigantaggio negli scritti di Dumas, giornalista a Napoli». In corso di stampa

Relatore al Convegno, Alain Rey, de l’artisanat  du dictionnaire à une science du mot, 12-13 fèvrier 2010, Università di Bari, Université de Cergy-Pontoise et Paris XIII, Relazione su «Alain Rey, architecte du sens», in Atti del Convegno, Fasano, Schena, 2010.

Relatore al Convegno, Il Dizionario un incrocio di lingue, presente, passato, futuro, 22-23 aprile 2010, Università degli studi di Salerno, Relazione su “Pour un dictionnaire de mots nouveaux: la révolution du langage dans Les Observations  sur  la langue  française de Charles Borde”, in Atti del Convegno, Fasano, Schena, 2010.

Relatore al Convegno, Percorsi di ricerca nella didattica delle lingue straniere, Giornata europea delle lingue, Centro Linguistico di Ateneo Federico II, 22 settembre 2010, Napoli, Relazione su “Glottodidattica, Plurilinguismo e formazione permanente:una scommessa per il futuro”, in corso di stampa.

Relatore al Convegno,  Genèse du dictionnaire, L’aventure  des synonymes, 2-4 dicembre 2010, Università degli studi di Messina. Relazione su «L’art d’écrire.  La méthode synonymique appliquée à la réflexion rhétorique”, in Atti del Convegno, Faasano, Schena, 2011.

Relatore al Convegno in Database, corpora, insegnamenti linguistici, 17-19 novembre 2011, Università degli studi di Salerno, Relazione su “Pour  un corpus informatisé de théatre, analyse linguistique et écriture dramatique” con F. Perilli, S. Aulitto in Atti del Convegno a cura di Gisella Maiella e Rosario Pellegrino, Fasano, Schena, Paris, Baudry, 2012.

Relatore al Convegno,  Plurilinguismo , professioni e formazione permanente, 26-27 novembre 2012, Università degli studi del Sannio, Relazione su “Les langues òa compte. Strategie linguistiche per la formazione permanente”.

Relatore al Convegno, Dictionnaire, livre monde, Napoli 7-9 marzo 2013, Università Parthenope. Relazione su “Un appareil universel gouverné par les mots: les Vocabulaires des arts et métiers dans l’EncyclopédieWéthodique de Panckoucke

Relatore e Presidente di seduta al Convegno, Traduire le polar, 14-15 novembre 2013, Università degli studi Suor Orsola Benincasa, Napoli.

Presidente di seduta al Convegno, Traduzione per le aziende, il territorio, l’editoria: teoria, prassi, didattica, II Workshop Internazionale del Centro Linguistico di Ateneo, Università di Salerno. 18-20 dicembre 2013.

Attività Culturali e Organizzative

Esposizione di Silvio Loffredo. Disegni e incisioni su Le bateau ivre di Rimbaud, presso l’Istituto Suor Orsola Benincasa di Napoli, 29 gennaio – 15 febbraio 1997. Membro del Comitato Organizzatore

Seminari teatrali del Wakan Théàtre di Riom:

Un soir au coeur de l’hiver  des hommes, rappresentazione teatrale da Les Contes de la Bécasse di Maupassant, 26 marzo 1998. Istituto Suor Orsola Benincasa.

Amer savoir, creazione scenica da poemi di Baudelaire, Rimbaud, Cendrars, 27 marzo 1998, Istituto Suor Orsola Benincasa, Napoli.

Stéphane   Mallarmé,   un  secolo   di   poesia,   Convegno internazionale promosso   da   Società Universitaria di Studi di Lingua e Letteratura Francese, Università di Napoli Federico II, Isituto Universitario Orientale, Istituto di Studi Filosofici, Istituto Suor Orsola Benincasa, Napoli, 11-13 novembre 1999. Membro del Comitato Organizzatore

Prospettive  della francesistica  nel nuovo assetto  della didattica  universitaria,  Convegno internazionale promosso dalla Società Universitaria di Studi di Lingua e Letteratura Francese, dall’Università di Napoli Federico II, Napoli 13-14 ottobre 2000. Membro del Comitato Organizzatore

Soglie  della  città.  Lingue  di  accoglienza.  Convegno  promosso  da  Facoltà  di Scienze  Politiche, Università di Napoli Federico II, Istituto Suor Orsola Benincasa, Napoli, 29-30 novembre 2001. Membro del Comitato organizzatore

Membro del Comitato scientifico e curatore degli atti : Du sens des mots. Le réseau sémantique du dictionnaire, convegno internazionale, Benevento 28-29 gennaio 2008.

Membro  del  Comitato  scientifico:  Giornate  di  cooperazione  itala-francesi  organizzate dall’ambassade de France  e dall’Institut  français  de Grenoble  di  Napoli, l’Università  di  Napoli Federico  II e l ‘Università  Orientale, il 14 e 15 maggio 2008 con il patrocinio  dell’università  del Sannio.

Membro del Comitato Organizzatoe del Convegno, Plurilinguismo, professioni e formazione permanente, 26-27 novembre 2012, Università degli studi del Sannio

Membro del Comitato scientifico del Convegno internazionale Dictionnaire, livre monde, Napoli 7-9  marzo  2013,  Università  degli  studi  di  Napoli Parthenope, Università  degli  studi  di  Napoli, L’Orientale.

Membro  del  Comitato  Scientifico  del  Convegno  Internazionale  Traduzione  per  le  aziende,  il territorio, l’editoria: teoria, prassi, didattica, II Workshop Internazionale del Centro Linguistico di Ateneo, Università di Salerno. 18-20 dicembre 2013.

Membro  del  gruppo  di  ricerca  internazionale  su  Analyse  du discours  et  argumentation  DORIF (Italia) ADARR (Tel Aviv) diretto da Paola Paissa e Ruth Amossy

Aree di Ricerca

Analisi del discorso Traduttologia Semantica Lessicografia

Giulia Papoff ha dedicato i suoi studi all’analisi linguistica del testo letterario, alla pragmatica traduttiva, ai meccanismi del senso in un corpus narrativo e alla lessicografia francese.

Recentemente ha orientato le sue ricerche verso l’analisi delle strategie discorsive e delle tecniche narrative nell’opera di Alexandre Dumas père. A Dumas è dedicato tra l’altro, il volume Alessandro Dumas, Un’avventura d’amore, a cura e con un saggio di Giulia Papoff (Napoli, ESI, 2004, pp.344),  traduzione  inedita  del  romanzo  di  A. Dumas  père  Une  aventure d’amour. L’itinerario suggerito nel saggio introduttivo si articola secondo tappe che partono da una fase di analisi degli elementi diegetici, narrativi e più strettamente linguistici per giungere alla riformulazione del discorso nella lingua di arrivo. In conclusione, attraverso la prassi traduttiva stessa, si illustra un concetto di traduzione come metatesto che effettua una trasmutazione di valori, risultato di rapporti interlinguistici e culturali.

Nell’intervento al convegno Il romanzo a teatro, (Verona, 2004) dal titolo “Alexandre Dumas o la metamorfosi del romanzo popolare: strategie linguistico/discorsive dal feuilleton al dramma” (in via di pubblicazione) sono state approfondite le problematiche linguistiche relative all’adattamento di un’opera letteraria nella trasmutazione da un genere all’altro, sia per quanto riguarda la “fiction” sia per quanto riguarda la struttura del discorso nella forma della mimesi, cioè del dialogo.

In alcuni saggi su Dumas (“Dialogues et polylogues dans quelques romans méditerranéens d’A.Dumas: fonctions narratives et procédés linguistiques”, inclusa negli  Atti del convegno Langues­ cultures méditerranéennes en contact, Roma, Aracne, 2007), vengono esaminate le funzioni diegetiche, narrative, mimetiche e conversazionali dei dialoghi nei romanzi “mediterranei” di Alexandre Dumas. Un approfondimento di questo tema costituisce l’intervento presentato al Convegno Napoli, culla delle culture,  dal titolo “Napoli e l’Italia del Sud nei dialoghi dei personaggi di Alexandre Dumas”, Riogiosi Editore, Napoli, 2009 in cui si mette in risalto come proprio attraverso il dialogo si delinei la Napoli di Dumas, e come le parole dei personaggi siano lo strumento del quale l’autore si serva per disegnare il ritratto di un popolo, di un paese e della sua cultura.

Ancora a Alexandre Dumas è dedicata la monografia, Pascal Bruno, histoire d’un brigand sicilien. établissement du texte, introduction et notes par G.Papoff, Fasano, Schena, 2009. Il libro ripropone all’attenzione dei lettori uno dei primi romanzi di Dumas, incluso in una raccolta del 1838, raramente pubblicato in volume a parte, che non è mai stato oggetto di un’edizione critica fino ad oggi. Il romanzo è preceduto da un’introduzione di carattere linguistico che mette in risalto le strutture narrative, l’universo diegetico, le funzioni dei personaggi, il quadro spazio-temporale, le tecniche descrittive, come pure le risorse lessicali, le figure retoriche, la struttura del dialogo, insomma i procedimenti linguistici e le costanti formali della scrittura letteraria di Dumas.

Gli ultimi due lavori dedicati a Dumas, pubblicati nel 2014, «De la page au rideau. L’œuvre dramatique de Dumas père. Autoadaptations et traductions italiennes», et “Catherine Blum, transmutation et traduction d’un roman policier d’Alexandre Dumas», intendono analizzare gli adattamenti teatrali delle opere dell’autore dei Tre Moschettieri soprattutto nelle versioni italiane, con particolare riguardo agli aspetti narrativi e traduttologici.

Nell’ultimo quinquennio, Giulia Papoff ha focalizzato la sua attenzione soprattutto sullo studio della sinonimia e della lessicografia.

Alla sinonimia è stata dedicata la ricerca PRIN finanziata dal MIUR, 2005/2007 coordinata dal prof. Sergio Cigada dell’Università Cattolica di Milano e facente capo all’Università di Cassino come unità locale. La ricerca ha prodotto una prima pubblicazione dal titolo dell’omonimo convegno, Synonymie et ‘differentiae’, théorie et méthodologies de l’époque classique à l’époque moderne, Napoli, ESI, 2006, in cui è inserito il saggio “Parasinonimi e traduzione: une rete di interrelazioni semantiche” in cui Giulia Papoff si è proposta di studiare la fitta trama di rapporti tra forma e significato che si viene a creare tra i sinonimi di due codici linguistici diversi, rivalutando l’importanza dell’analisi semica, cioè della scomposizione del significato in tratti pertinenti o fasci semici per la definizione del valore semantico dei segni.

Sull’analisi semica insiste anche un secondo lavoro dedicato alla sinonimia “Synonymie interlinguistique. à la recherche du sens, analyse sémique et isotopies sémantiques”, pubblicato in Linguistica dei corpora. Strumenti e applicazioni, Cassino, Centro Editoriale di Ateneo, 2007, che si propone di suggerire un modello interpretativo, basato sulla ricerca delle isotopie semantiche, da utilizzare nel processo traduttivo.

L’intervento “Des idées et des mots. Traitement de la synonymie dans les traités de rhétorique et les dictionnaires au XVIIIe siècle”, presentato al Convegno di Milano sulla sinonimia nel 2007 e inserito negli Atti del Convegno La sinonimia tra langue e parole, nei codici francese e italiano, Milano, Vita e pensiero, 2008, intende ricostruire, attraverso lo studio dei trattati di retorica e dei dizionari del XVIII secolo, le teorie che ispirano il concetto di sinonimia nell’età dei Lumi, concetto che annuncia la concezione moderna del linguaggio come ricerca della “ustesse” e dell’appropriatezza dei termini.

Alla lessicologia e alla lessicografia ed in particolare ai modelli di investigazione semantica è stato dedicato il Convegno organizzato dal Centro Linguistico dell’Università del Sannio in collaborazione con il Dipartimento Pe.Me.Is. il 28 e il 29 gennaio 2008 dal titolo Du sens des mots. Le réseau sémantique du dictionnaire, i cui atti sono stati pubblicati a cura e con conclusioni di Giovanni Datoli e Giulia Papoff, Fasano, Schena, 2008. L’intervento dal titolo “Le traitement du sens entre acception et signification de Condillac au Grand Vocabulaire François”, si propone di mettere in risalto come i principi teorici sulla costruzione del senso, esposti da Condillac, con le sue distinzioni tra accezione e significato, senso proprio, senso figurato e senso per estensione, siano alla base dell’elaborazione  del Grand Vocabulaire François di Panckoucke, espressione dell’utopia di un linguaggio razionale, basato sull’analogia e capace di rispondere alle esigenze linguistiche del razionalismo illuministico.

Alla lessicologia e alla nascita della nomenclatura scientifica è stato dedicato il saggio “La science de la nomenclature ou la nomenclature de la science: la Méthode de Lavoisier”, presentato al Convegno di  Cagliari, 2-3 ottobre 2008, dal titolo Dictionnaires  de spécialité. Une ouverture sur les mondes, e pubblicato negli Atti omonimi, Fasano, Schena, 2009; come pure l’intervento presentato al convegno francese Dictionnaires et sciences organizzato dall’Université de Cergy­ Pontoise, dal titolo “La réforme rationnelle de la terminologie scientifique”. In questi studi si mette in risalto come Lavoisier, nel 1787, con la sua opera Méthode de nomenclature chimique, riprendendo le teorie di Condillac, su una lingua concepita come metodo analitico capace di rispondere alle leggi dell’analogia, abbia gettato le basi teoriche di tutta la terminologia scientifica contemporanea e definito i criteri che regolano ancor oggi i meccanismi di formazione dei linguaggi di specialità.

Al filone degli studi sulla rivoluzione neologica in atto nel XVIII secolo sono dedicati i due saggi su Charles Borde “La révolution néologique d’un représentant provincial de l’esprit philosophique au XVIIe  siècle: Les Observations sur la langue  française de Charles Borde, in Rivista Ginevra­ Napoli, Quaderno di Lingua, Letteratura e Cultura, a cura di Giovannella Fusco Girard, Université de Genève, Università degli studi di Napoli L’Orientale, Napoli, 2010, e «Pour un dictionnaire de mots nouveaux: la révolution du langage dans Les Observations sur la langue française de Charles Borde, in Atti del Convegno internazionale, Il Dizionario un incrocio di lingue, presente, passato, futuro, Fasano, Schena, 2010. In questi saggi si intende sottolineare l’importanza delle Observations sur la langue française di Charles Borde, filosofo e accademico del XVIII secolo che, appoggiandosi sulle teorie di Condillac fondate su una lingua concepita come un metodo analitico e razionale, propongono una riforma del tutto inedita del vocabolario e delle strutture della lingua progetto di una sorprendente modernità, in perfetto accordo con l’idea di perfettibilità e di progresso cara al secolo del Lumi.

Ancora alla lessicografia è dedicato lo studio «Identité culturelle et stéréotype du Turc dans la lexicographie française», pubblicato negli Atti del Convegno di Napoli, Orient/Occident: croisements lexicaux et culturels, Naples, Quatrièmes Journées Italiennes des dictionnaires, Università Orientale, Università Parthenope, Fasano, Schena, 2009, che ha inteso mettere in risalto l’evoluzione che subisce l’immagine stereotipata del Turco in un corpus di dizionari francesi dal XVIII al XX secolo.

Di semantica storica e dei suoi rapporti con la retorica si occupa il saggio «L’art d’écrire. La méthode synonymique appliquée à la réflexion rhétorique” in Atti del Convegno, Genèse du dictionnaire, L’aventure des synonymes, 2-4 dicembre 2010, Università degli studi di Messina, Fasano, Schena, 2011, in cui si mette in risalto come, seguendo il cammino indicato da Dumarsais, e sulla base di due esempi precisi, il Dictionnaire de l’élocution française di Demandre, e i Principes de style ou Observatiom sur l’art d écrire di Louis Théodore Hérissant, nel XVIII secolo, la sinonimia è vista come un elemento di stile capace di arricchire il discorso e di influenzare l’arte della parola e della scrittura. Nelle pubblicazioni più recenti «De l’art de la porcelaine. Chemins croisés franco-italiens en tre métiers, culture et langue» (2012) e «Histoire de mots et de métiers. Le vocabulaire de l’imprimerie dans l’Encyclopédie Méthodique de Panckoucke (2013), si è occupata dell’Encyclopédie Méthodique, monumento del sapere enciclopedico del diciottesimo secolo che intende sostituire l’ordine tematico all’ordine alfabetico, con particolare riguardo ai Vocabulaires des arts et métiers, veri e propri repertori terminologici tematici dei linguaggi di specialità.

Nei due lavori più recenti «De la page au rideau. L’œuvre dramatique de Dumas père. Autoadaptations et traductions italiennes», in  De l’ordre et de l’aventure. Langue, littérature, francophonie. Hommage à Giovanni Dotali, Paris, Hermann, 2014,  e «Catherine Blum, transmutation et traduction d’un roman policier d’Alexandre Dumas», in Traduire le polar, A.Patierno, J.Podeur (éds), Napoli, Liguori, 2014 è stato esplorato il campo della traduzione interlinguistica e intersemiotica in alcune opere di Alexandre Dumas père, con particolare riguardo alla storia delle traduzioni italiane, storia rivelatrice della ricezione dell’opera letteraria da parte del pubblico italiano e della fortuna di Dumas in Italia.

Elenco delle pubblicazioni

1. “Alcuni aspetti di un confronto tra la letteratura della resistenza francese e italiana”, in Francia, gennaio-marzo 1978, n. 25, pp. 36-40.

2. André Chamson, témoin des années sombres, Napoli, Loffredo, 1980. Préface d’André Chamson de l’Académie Française, pp.107. Prix Biguet (Académie Française) 1982, pp.107.

3. “Valéry Larbaud ou le voyageur immobile”, in Francia, gennaio-marzo 1981, IV serie, n.37,  pp.99-104.

4. R.Iorio, L.Mascoli, G.Papoff, Cahier d’exercises, suivi de réflexions méthodologiques, Napoli, Loffredo, 1983, pp.158.

5. “Histoire et témoignage dans l’oeuvre d’André Chamson”, suivi d’un entretien avec l’auteur, in Annali dell’Istituto Universitario Orientale di Napoli, gennaio-marzo 1984, pp. 59-90.

6. “ltineraria Archeologica Italica: A. de Rogissart”, in Annali della Scuola Normale di Pisa, serie III, vol. XV, 4, Pisa, 1985, pp.1211-1242.

7. “Le lettere da Napoli dal Voyage Historique di M.Guyot de Merville”, in Materiali della Società di Studi sul secolo XVIII, La Memoria, i Lumi, la Storia, Roma, 1987, pp.88-92.

8. “Chronique et fiction romanesque dans la Voyage Historique de Guyot de Merville”, in  Bollettino del C.I.R.V.I., 1989, n. 20, Anno X, Fase II, pp. 219-247.

9. “Viaggiatori stranieri e curiosità naturali”, in Viaggio nel Sud I, Viaggiatori stranieri in Sicilia, C.I.R.V.I., Slatkine, Genève, 1992, pp. 475-494.

10. “Qualche amicizia italiana di Lamartine”, in Atti del Convegno, Lamartine, Napoli, l’Italia, Napoli, Guida, 1992, pp.273-325.

11. “Chronache napoletane nel Voyage  Historique  de Guyot de Merville”, in Viaggio nel Sud II, Verso la Calabria”, C.I.R.V.I., Slatkine, Genève, 1993, pp. 253-271.

12. “Il Voyage historique di Guyot de Merville tra pregiudizi anti-italiani e ‘idées éclairées’, in “Franco-italica”, Atti del Convegno Francia e Italia nel XVIII secolo: immagini e pregiudizi reciproci, Alessandria, edizioni dell’Orso, Champion, Slatkine, 1995, pp. 217-235.

14. Una commedia inedita di Michel Guyot de Merville: Le Médecin de l’esprit (1739), a cura di G.Papoff Migliaccio, Arte Tipografica Italiana, 1997, pp.129.

15. “Voyageurs français en Italie, hier et tourisme aujourd’hui, entre culture, evasion et langue”, in Annali della Facoltà di Economia di Benevento, Edizioni Scientifiche Italiane, Napoli, 1998, n. 4, pp. 217-237.

16. “Madame de Staël sous le regard du Vésuve”, in Atti del Convegno ll Vesuvio e le città vesuviane 1730-1780, Napoli, CUEN, 1998, pp.341-375.

17. Il Vesuvio e le città vesuviane 1730-1860, Atti del Convegno a cura di G.Cafasso, J.Ehrard, G.Papoff, L.Vallet, Istituto Suor Orsola Benincasa, Napoli, CUEN, 1998, pp.595.

18. “Metafore e campi semantici in alcuni quotidiani francesi”, in Atti del Convegno Linguistica e Statistica: Strategie di lettura, Quaderni del Dipartimento di Scienze Economiche e Statistiche, Facoltà di Scienze Politiche, Università di Napoli Federico II, Napoli, Arte Tipografica, 1999, n. l, pp.71-90.

19. “Du symbole au mythe: visions de la mer chez Victor Hugo”, Seminario su Les mythes de la mer chez les romantiques, Centre de Recherches Révolutionnaires et Romantiques, Faculté de Lettres et Sciences Humaines, Université Blaise Pascal, Clermont Ferrand, in 1989, Rivista della Facoltà di Scienze Politiche Federico II, Napoli, Giannini, 1999 pp. 481-507.

20. Traduire Le Dernier Village d’André Chamson, 1, Le roman, Pubblicazioni della Facoltà di Economia dell’Università degli Studi del Sannio, Sezione Linguistica, Napoli, Edizione Scientifiche Italiane, ottobre 2000, pp.180.

21. Traduire Le Dernier  Village d’André Chamson, 2, Analyse linguistique et stratégies de traduction, Pubblicazioni della Facoltà di Economia dell’Università degli Studi del Sannio, Sezione Linguistica, Napoli, Edizioni Scientifiche Italiane, ottobre 2000, pp.218.

22. “Pragmatica e didattica dell’aforisma pubblicitario”, in Atti del Convegno Aspetti di  etica applicata. La scrittura aforistica, a cura di Nadia Minerva e Carla Pellandra,  Bologna, CLUEB, 2000, pp. 323-344.

23. “Le langage cryptique d’une humoriste sociologue: Claire Bretécher”, in Annali della Facoltà di Economia, Università degli Studi del Sannio, Napoli, ESI, 2002, n. 6, pp. 313-328″

24. “Pour une didactique de la langue française dans une Faculté non littéraire: pratiques interactives d’enseignement”, in Annali della Facoltà di Economia, Università degli Studi del Sannio, Napoli, ESI, 2002, n. 6, pp. 299-312.

25. “Du symbole au mythe: visions de la mer chez Vietar Hugo” in Raccolta di scritti in memoria di Antonio Villani, Istituto Suor Orsola Benincasa, Napoli, Arte Tipografica 2002, pp.1811-1835.

26.”Dall’analisi linguistica alle strategie di traduzione: Il Dernier Village di André Chamson“, in La lingua e il testo. Omaggio a Silvana Simonelli, a cura di Vanda Palese, Quaderni del Dipartimento di Scienze Statistiche,Università degli Studi di Napoli Federico II, Facoltà di Scienze Politiche, Napoli, Arte Tipografica, 2002, pp.121-136.

27. “Pragmatica della traduzione: aspetti diacronici e pratiche didattiche”, in Lingua, Cultura e Testo. Miscellanea di Studi Francesi in onore di Sergio Cigada, a cura di Enrica Galazzi e Giuseppe Bernardelli, Pubblicazioni dell’Università Cattolica, Milano, Vita e pensiero, 2003, pp.569-590.

28. Mallarmé, un secolo di poesia, Atti del Convegno 10-12 ottobre 1999, a cura di G.Papoff – G.Rocca con introduzione di Aldo Trione e M.T. Giaveri, Napoli, La città del sole, 2004.

29. “Per una bibliografia delle traduzioni italiane di Mallarmé”, in Mallarmé, un secolo di poesia, Atti del Convegno 10-12 ottobre 1999, a cura di G. Papoff – G. Rocca, Napoli, La città del sole, 2004, pp.245-251.

30. “Retorica e lessico del vulcano in Alexandre Dumas”, in L’uomo e il vulcano, L’homme et le volcan, Fasano, Schena, 2004, pp.177-201.

31. “Tradurre Dumas: una storia infinita Emma Lyonna o Le Confessioni di una favoritain Alexandre Dumas e il Mezzogiorno d’Italia, Istituto Universitario Suor Orsola Benincasa, Institut Français de Naples, Napoli, Cuen, 2004, pp.41-71.

32. Alexandre Dumas, Un’avventura d’amore, a cura e con un saggio di Giulia Papoff, Napoli, ESI, ottobre 2004, pp.344.

33. “Alexandre Dumas o la metamorfosi del romanzo popolare: strategie linguistico/discorsive dal feuilleton al dramma”, in Il romanzo a teatro, a cura di Franco Piva, Fasano, Schena, ottobre 2005, pp. 211-235.

34. “Pascal Bruno, histoire d’un brigand sicilien. Les structures de la fiction”, in Annali della Facoltà di Economia di Benevento, n.10, Napoli, ESI, 2006, pp.265-290.

35. “Parasinonimi e traduzione: una rete di interrelazioni semantiche”, in Synonymie et ‘differentiae’, théorie et méthodologies de l’époque classique à l’époque moderne, Napoli, ESI, 2006, pp. 381-402.

36. “Dialogues et polylogues dans quelques romans méditerranéens d’Alexandre Dumas” in Langues – cultures méditerranéennes en contact, dirigé par Yannick Preumont, Régine Laugier, Roma, Aracne, 2007, pp. 209-243.

37. “Synonymie interlinguistique: à la  recherche du  sens,  analyse  sem1que et isotopies sémantiques”, in Linguistica dei corpora. Strumenti e applicazioni,  Cassino, Centro Editoriale di Ateneo, 2007, pp. 231-252.

38. “Chroniques italiennes entre lumières et préjugés. Le Voyage Historique d’Italie de Guyot de Merville”, in L’ltalie dans les reves des voyageurs français, a cura di Rossana Curreri, Sebastiana Cutuli, Maria Teresa Puleio, Catania, CUECM, 2007, pp. 19-41.

39. “Des idées et des mots, traitement de la synonymie et science du discours dans les traités de rhétorique et les dictionnaires au XVIIIe siècle”, i La sinonimia tra langue e parole, nei codici francese e italiano, a cura di Sergio Cigada e Marisa Verna, Milano, Vita e pensiero, 2008, pp. 17-42.

40. Du sens des mots. Le réseau sémantique du dictionnaire, a cura di G.Dotali e G.Papoff, conclusions de G.Dotali e G.Papoff, Fasano, Schena, 2008, pp. 342.

41. “Le traitement du sens entre acception et signification de Condillac au Grand Vocabulaire François“, in Du sens des mots. Le réseau sémantique du dictionnaire, a cura di G.Datoli e G.Papoff, Fasano, Schena, 2008, pp. 67-90.

42. “La science de la nomenclature ou la nomenclature de la science: la Méthode de Lavoisier”, in Dictionnaires de spécialité. Une ouverture sur les mondes, sous la direction de Francesca Chessa et Giovanni Datoli, Cagliari, Fasano, Schena, 2009, pp. 59-76.

43. “Un corpus de théâtre: le vaudeville”, Giulia Papoff, Sabrina Aulitto, Fabio Perilli, in Corpus et Logiciels pour l’analyse linguistique, DVD sous la direction de M. Hédiard, Università di Cassino, 2008.

44. Alexandre Dumas, Pascal Bruno, établissement du texte, introduction et notes par Giulia Papoff, Biblioteca della ricerca, Fasano, Schena, 2009, pp.188.

45. “Identité culturelle et stéréotype du Turc dans la lexicographie française”, in Orient/Occident: croisements lexicaux et culturels, sous la direction de G.Datoli, C.Diglio, G.Fusco Girard, Naples, 26-28 février 2009, Quatrièmes Joumées Italiennes des dictionnaires, Università Orientale, Università Parthenope, Fasano, Schena, 2009, pp. 173-190.

46. “Napoli e l’Italia del Sud nei dialoghi dei personaggi di Alexandre Dumas”, in Napoli, culla delle culture, a cura di C.Diglio e G.Dotali, Università degli Studi di Napoli Parthenope, 24-25 novembre 2008, Napoli, Rogiosi, 2009, pp. 241-256.

47. “Questions d’écriture: stratégies discursives et narratives du feuilleton au drame chez Alexandre Dumas”, in Hommages offerts à Simone Bernard-Griffiths, Presses  Universitaires Blaise Pascal, Clermont- Ferrand, 2010, pp.209-240.

48. “Alain Rey, architecte du sens”, in Alain Rey, de l’artisanat du dictionnaire à une science du mot, Fasano, Schena, 2010, pp.155-172.

49. “La révolution néologique d’un représentant provincial de l’esprit philosophique au XVIIIe siècle Les Observations sur la langue française de Charles Borde”, in Rivista Ginevra-Napoli, Naples-Gnève, Rivista di Lingua, Letteratura e Cultura, a cura di Giovannella Fusco Girard, Université de Genève, Università degli Studi di Napoli L’Orientale, Napoli, 2010, p.73-82.

50. “Pour un dictionnaire de mots nouveaux: la révolution du langage dans Les Observations sur la langue française de Charles Borde”, in Il Dizionario un incrocio di lingue, presente, passato, futuro, a cura di G.Datoli, G.Maiella, Fasano, Schena, 2010, p. 155-172.

51. “L’art d’écrire. La méthode synonymique appliquée à la réflexion rhétorique” in Genèse du dictionnaire, L’aventure des  synonymes,  a cura  di G.Datoli,  M.G.Adamo,  C.Boccuzzi,  R.M.Palermo Di Stefano, Università degli studi di Messina, Fasano, Schena, 2011, p. 31-45.

52. G. Papoff, A Napolitano, F. Perilli, “Il centro linguistico di Ateneo dell’Università del Sannio: una risorsa del territorio per la formazione linguistica e la qualificazione professionale in Dieci anni di Università del Sannio.

53. G. Papoff, F.Perilli, S.Aulitto, “Pour un corpus informatisé de théâtre, analyse linguistique et écriture dramatique” in Database, corpora, insegnamenti linguistici, a cura di Gisella Maiello e Rosario Pellegrino, Fasano, Schena, Paris, Baudry, 2012, pp. 305-326.

54. Giulia Papoff et alii, “Notes au Voyage de Naples”, in Œuvres Complètes de Montesquieu, n.10, Mes Voyages ENS éditions- classiques Gamier, 2012, pp. 299-318.

55. “De l’art de la porcelaine. Chemins croisés franco-italiens entre métiers, culture et langue” in Arti e Mestieri napoletani nel contesto europeo, a cura di G. Fabbricino Trivellini, Fasano, Schena, 2012, pp. 105-134

56. “Histoire de mots et de métiers. Le vocabulaire de l’imprimerie dans l’Encyclopédie Méthodique de Panckoucke”, in Le mot imprimé du papier à l’éther, C.Diglio, M.G.Petrillo (éds), Paris, Hermann, 2013, pp.197-247.

57. “De la page au rideau. L’œuvre dramatique de Dumas père. Autoadaptations et traductions italiennes”, in De l’ordre et de l’aventure. Langue, littérature, francophonie. Hommage à Giovanni Datoli, Paris, Hermann, 2014, p. 235-248.

58. “Catherine Blum, transmutation et traduction d’un roman policier d’Alexandre Dumas”, in Traduire le polar, A.Patiemo, J.Podeur (éds), Napoli, Liguori, 2014, p. 1-15.

59. “L’art des manufactures dans l’Encyclopédie Méthodique de Panckoucke: un appareil encyclopédique gouvemé par les mots” in “La grâce de montrer son âme dans le vétement”. Scrivere di tessuti, abiti, accessori, Studi in onore di Liana Nissim, Marco Modenesi, Maria Benedetta Collini, Francesca Paraboschi (a cura di), Milano, Ledizioni, 2015.

60. “Les Lettres philosophiques sur les chats de Paradis de Moncrif”, in …dove catturare l’anima, Cahier d’amitié. Scritti in onore di Maria Gabriella Adamo, René Corona éd, Ariccia (RM) Aracne editrice, 2016, p. 121-135.

61. “Les langues, ça compte. Strategie linguistiche e formazione permanente”, Du labyrinthe à la toile l Dal labirinto alla rete, Publifarum, n. 26, pubblicato il 2016, consultato il 01/06/2016, url: http://publifarum.farum.it/ezìne articles.php?id=351. Open Access Joumal- ISSN électronique 1824-7482

Contatta la Prof.ssa Giulia Papoff

Viale Raffaele Delcogliano 12
82100 – Benevento (IT)


Riferimento email

g.papoff@ssmlinternazionale.it